Menu principale

Viaggiatori alla ricerca di inclusività

Parco di Villa Celimontana

Situato sul Colle del Celio, con ingresso principale in via della Navicella proprio adiacente alla chiesa di Santa Maria in Domnica, l’attuale Parco pubblico di Villa Celimontana ricopre un sito di età flavia e traianea i cui resti delle cinte murarie sono visibili solo in parte. Occupata in epoca medievale da orti e vigneti, l’area fu oggetto di molteplici trasformazioni che, nel tempo, ne modificarono completamente l’aspetto.

La Villa, acquistata verso la metà del ‘500 da Ciriaco Mattei che la rese un parco ricco di giardini, sculture antiche e fontane con l’ausilio di diversi artisti dell’epoca, è quanto rimane del giardino originario della famiglia.
Molti antichi reperti marmorei sono visibili ancora oggi: tra i più pregevoli, l’antico obelisco egizio di Ramsete II, a sinistra del vialetto di ingresso, situato in età romana presso l’Iseo in Campo Marzio e donato a Ciriaco Mattei nel 1582 dopo essere stato alla base della scalinata dell’Aracoeli per molto tempo.

A quest’epoca risale anche la costruzione del Casino Mattei o Palazzetto Mattei sito al centro del del parco. Tradizionalmente affidato a Jacopo Del Duca, allievo di Michelangelo, è oggi sede della Società Geografica Italiana definitivo assegnatario dal 1926. Il parco fu destinato a verde pubblico e nel 1928 aperto alla cittadinanza. Una raggiera di sedici viali ombreggiati e siepi, voluta dal figlio di Ciriaco Mattei, caratterizza l’assetto odierno della Villa: percorrendo il lungo viale ombreggiato di destra, si giunge ad un’area caratterizzata da resti archeologici e dalla presenza di un bagno pubblico accessibile. Proseguendo lungo il viale, si arriva ad un’ampia area attrezzata per i bambini.
La Villa si presenta come uno dei parchi più apprezzati dalla cittadinanza, cornice estiva per concerti e spettacoli.


Accessibilità

Ingresso Via della Navicella: livello stradale – assenza di scalini

Ingresso Piazza SS Giovanni e Paolo: livello stradale – assenza di scalini – lieve pendenza

Pavimentazione vialetti interni: prevalenza di ghiaia



Servizi:

  • Area gioco attrezzata per bambini
  • Passeggiate con pony per bambini (per informazioni: Enrico 3470887864; Ba 3398100162)
  • Fontanelle
  • Panchine con spalliera
  • Punti panoramici
  • Bagno pubblico accessibile (orari: 10-19 da aprile a settembre; 8.30-17 da ottobre a marzo).

Come arrivare

Metro più vicine: Circo Massimo (700 m circa) Colosseo (1 km circa).
Bus consigliato: linea 81 direzione Malatesta (MC) fermata Navicella/Villa Celimontana.
Parcheggio: ampia disponibilità (strisce blu e parcheggi disabili) presso piazza Celimontana.

Il consiglio di Farwill:

Da non perdere proprio accanto a Villa Celimontana la basilica di Santa Maria in Domnica


Lascia un commento